Libri Il museo e la citta. Vicende artistiche pistoiesi dalla meta del XII secolo alla fine del Duecento Gratis Online

Scaricare Libri Gratis




Il museo e la citta. Vicende artistiche pistoiesi dalla meta del XII secolo alla fine del Duecento libri gratis PDF / EPUB

  • Autore: De Marchi Andrea
  • Editore: Gli Ori
  • I dati pubblicati: Gennaio '2011
  • ISBN: 9788873364511
  • Formato del libri: PDF, Epub, DOCx, TXT
  • Numero di pagine: 88 pages
  • Dimensione del file: 37MB
  • Posto:

Sinossi di Il museo e la citta. Vicende artistiche pistoiesi dalla meta del XII secolo alla fine del Duecento De Marchi Andrea:

Se quello pistoiese e uno dei capitoli piu interessanti della storiadell'architettura romanica in Toscana intorno alla meta del XII secolo, tra iprincipali protagonisti del rinnovamento artistico italiano emerge la figuradi maestro Guglielmo, scultore attivo nell'antico pergamo del Duomo di Pisatra il 1158 e il 1162, ma anche in un pulpito oggi smembrato per la Cattedraledi San Zeno a Pistoia. Le testimonianze pittoriche sono invece molto rarealmeno fino alla meta del Duecento, ma subito dopo la meta del secolo unapersonalita basilare per gli esiti della cultura figurativa pistoiese e quelCoppo di Marcovaldo, pittore fiorentino, che intorno al 1274 realizza uncomplesso apparato decorativo destinato al tramezzo della Cattedrale. Suovalente collaboratore si rivela il figlio Salerno, verosimilmente ilresponsabile della Croce dipinta, recentemente restaurata, che oltre aimodelli paterni guarda alle vibranti morbidezze pittoriche del grande Cimabue,traghettando cosi la pittura romanica verso i suoi apici qualitativi primadell'avvento di Giotto.
If that pistoiese is one of the most interesting chapters in the history of Romanesque architecture in Tuscany in the mid-12th century, between the main protagonists of the Italian artistic renewal emerges the figure of maestro Guglielmo, sculptor active in the former pulpit of the Cathedral of Pisa between 1158 and 1162, but even in a pulpit today dismembered to the Cathedral of San Zeno in Pistoia. The pictorial testimonies are very rare at least until the middle of the 13th century, but soon after the middle of the century a personality for the outcomes of figurative pistoiese is that Coppo di Marcovaldo, Florentine painter, who around 1274 realizes a complex decorative apparatus intended for the dividing screen of the Cathedral. His son Salerno, probably contributor proves valente in charge of painted cross, recently restored, which apart from the vibrant softness of pictorial models paternal looks at great Cimabue, ferrying the Romanesque painting to its qualitative quotes before the advent of Giotto.

Comentarios

Cosima camel uk cigarettes

Grazie per aver salvato il mio libro l\'ho apprezzato. Serena

Sergio

Amaaing libro!!! Non vedo l\'ora di saperne di più; continuare a scrivere!

Vincenza

Scrivere qualcosa in più! Penso che, se si continua di questo, il libro sarà fantastico!!!!

Paolina

Devi darmi di più! Amo questo libro!

Floriana

come si ottiene il libro da leggere ad alta voce a voi?